Orari: lunedí - venerdí 8:00 - 19:30 | sabato 8:00-13:00
06 660 00 893 / 06 6622 416

LINFODRENAGGIO VODDER – RIABILITAZIONE VASCOLARE

#

LINFODRENAGGIO VODDER – RIABILITAZIONE VASCOLARE

Il drenaggio linfatico manuale (DLM), metodo originale Vodder, è una tecnica originata dal Dott. E. J. Vodder, biologo e fisioterapista, nel 1932. È una metodica terapeutica che ha lo scopo di favorire il drenaggio della linfa dalla periferia dell’organismo al cuore. Il deflusso linfatico favorisce anche migliore vascolarizzazione sanguigna permettendo un allontanamento delle scorie ed assicura l’apporto di nuove sostanze nutritive ai tessuti.

Il linfodrenaggio tratta le zone interessate segmentariamente avvalendosi di manovre avvolgenti e leggere, in cui è essenziale una buona manualità, eseguite con un ritmo lento che rispetta i tempi di contrazione delle unità funzionali del sistema linfatico.È un tipo di massaggio estremamente rilassante. Il drenaggio linfatico può essere solo manuale. I primi capillari linfatici, infatti, sono sotto l’epidermide a circa 2mm, la linfa scorre nell’80% in superficie e solo nel 20% in profondità.

È praticato da personale altamente specializzato che ha seguito corsi specifici. Il successo del metodo Vodder, ha spesso incoraggiato, in operatori non dotati delle necessarie competenze e dell’attestato del corso, un uso non pertinente e illegittimo, talvolta persino dannoso, del drenaggio linfatico manuale.

Il linfodrenaggio trova principale applicazione nel trattamento del linfedema, ma accanto a questo stanno emergendo nuove indicazioni nel trattamento di alcune patologie di carattere ortopedico-riabilitativo, è spesso associato ad altre terapie riabilitative per prevenire e/o curare gli edemi conseguenti a traumi (es. traumi distorsivi) o ad interventi chirurgici (ad esempio nella rimozione chirurgica di linfonodi praticata nella mastectomia per tumori al seno).

Già dopo la prima seduta di linfodrenaggio il paziente prova un beneficio immediato, poiché riducendosi il gonfiore tipico dell’edema, si avverte un senso di leggerezza. Proprio per effetto del drenaggio avvenuto è inoltre facile che il paziente avverta, dopo un periodo più o meno breve, lo stimolo di urinare.