Orari: lunedí - venerdí 8:00 - 19:30 | sabato 8:00-13:00
06 660 00 893 / 06 6622 416

La tendinopatia achillea

La tendinopatia achillea

Che cos’è la tendinopatia achillea?

Sotto il nome generico di tendinopatia achillea rientrano una serie di patologie di tipo infiammatorio (tendiniti) o degenerativo (tendinosi).

Possono essere la conseguenza di un evento acuto scatenato da un sovraccarico funzionale o da microtraumi ripetuti spesso favoriti da calzature non idonee, terreni duri o riscaldamento inappropriato prima dell’attività fisica.

Inizialmente il dolore, che può essere in regione inserzionale o lungo il ventre del tendine,  tende a peggiorare a riposo (i primi passi al risveglio sono particolarmente fastidiosi) mentre migliora con il movimento. In seguito il dolore tende ad aumentare con l’attività sportiva o con la semplice deambulazione determinando un’ importante limitazione funzionale. L’errata sollecitazione della porzione distale del tendine può nel tempo portare ad una borsite complicando ulteriormente il quadro clinico.

La diagnosi della tendinopatia achillea si basa sul quadro clinico caratterizzato da dolore, gonfiore, eventuale arrossamento della cute, e viene confermata dall’ecografia muscoloscheletrica  che chiarisce sede, grado ed estensione della lesione.

Il trattamento di una tendinopatia è sempre molto delicato e le possibilità di successo dipendono dalla gravità del quadro patologico e dal tempo di insorgenza della sintomatologia. È comunque fondamentale impostare precocemente il trattamento riabilitativo che consiste in esercizi di stretching del tendine ed eventuali terapie fisiche come : laser/OU radiali o focalizzate/US/tecar.